Scrivere
Lascia un commento

La seconda candelina di Blufiordaliso

roses antique pink

Buon compleanno, Blufiordaliso!

Oggi spegni la tua seconda candelina e io con te, blogger da due anni.

Questo è il consueto articolo in cui si tirano le fila di tutto ciò che è successo, si fanno bilanci e magari si azzarda anche qualche idea sul futuro, ché si sa: soffiare sulle luci della torta porta bene, anzi meglio, se si strizzano gli occhi e i desideri volano via.

Arrivati a Settembre 2019, il mondo dei book blogger è più che mai variegato, popolato di persone che hanno ognuna il proprio concetto sullo scrivere di libri in rete.

Distinguersi è sempre più difficile. Toccare traguardi importanti in termini di popolarità e followers sui social, ancora di più.

Ma facciamo un po’ di chiarezza…

Blufiordaliso è un blog piccolo piccolo.

È un literary blog, per la precisione – ovvero un blog letterario, per chi non è avvezzo agli anglicismi.

Due anni fa, quando lo stavo progettando con la bravissima Ljuba Daviè (che non smetterò mai di ringraziare per la pazienza con cui mi sopporta), ho deciso di dargli questa connotazione perché, pur amando il mondo dei book blog e seguendone molti, sentivo che non poteva essere, per me, la strada giusta.

Il book blog è un tipo di blog sul quale le recensioni dei libri letti dal/dalla blogger sono il pane quotidiano. Pressoché a ogni libro letto dovrebbe equivalere la recensione pubblicata sul blog, con un movimento di almeno una recensione a settimana, collaborazioni con le case editrici impostate e tempi di lettura che, se il/la blogger è un/una professionista del settore, sa rispettare.

Io non ce l’avrei mai fatta a gestire un ritmo così.

Ho un lavoro a tempo pieno, che occupa tante energie. Ho una casa e una famiglia. Sono la referente di Gruppi di Lettura. Scrivo.

Sono una persona molto fortunata. Ma con il tempo sempre tiratissimo.

Reggere i ritmi di un book blogger serio non sarebbe stato possibile e, inoltre, avrei rischiato di rovinare per sempre il mio rapporto con la lettura, che non è mai stato per dovere.

beautiful blooming antique roses

Blufiordaliso, quindi, è nato e vive come un literary blog, su cui trovano spazio le recensioni – certamente, ma anche articoli di altro taglio, dedicati alla scrittura, alle collaborazioni, al mio modo di vedere in modo letterario la vita.

Non pubblico spesso, ma cerco di puntare sulla qualità e vi assicuro che ogni articolo pubblicato ha dietro di sé parecchio lavoro.

Blufiordaliso è anche sui social, ovviamente. Si tratta di una coesistenza che non è più prescindibile, perché Instagram, Facebook, Telegram, Pinterest, Goodreads sono piattaforme e canali che permettono di conoscersi e tenersi in contatto in modo molto più veloce e diretto che non il digitare www.blufiordaliso.it sul proprio motore di ricerca.

Tuttavia, per quanto mi riguarda l’esistenza del blog non è da mettere in discussione: da qui tutto è partito e continua a partire, con l’unico rimpianto di non poterci dedicare più tempo.

Blufiordaliso c’è e continuerà ad esistere con i suoi ritmi e i suoi articoli, il suo gruppo di affezionati lettori (belli come non mai) e tutto il mio entusiasmo.

Proprio perché non è un book blog – tengo a precisare a scanso di equivoci – non ci sono in piedi collaborazioni di alcun tipo con le case editrici: io non ricevo testi gratuitamente in lettura, non pubblico recensioni a pagamento e non ho compensi per ciò che scrivo.

Blufiordaliso è un’attività per me totalmente gratuita (anzi, in perdita, visto che le spese di mantenimento di un dominio web e di gestione della piattaforma ci sono eccome): sono felicissima quando una casa editrice condivide il link di un mio articolo o mi contatta per ringraziarmi, ma la mia scrittura è totalmente indipendente rispetto alle logiche di mercato.

Insomma, voglio continuare a vivere il mondo dei libri e della lettura in viste di blogger senza obblighi di sorta e tempi da rispettare, facendomi permeare dall’alone di magia che per me ha sempre avuto.

I libri… Questi libri!

Ebbene sì, loro sono e saranno per sempre una parte importantissima della mia vita.

Passare le mie giornate senza leggere nemmeno una pagina non riesco a immaginare come possa essere perché fin da quando, per sfida, a nemmeno sei anni ho imparato a leggere non mi sono più fermata.

Il mio primo libro, letto da sola dall’inizio alla fine, è stato La matita di Rosalia di Antón Cortizas, Battello a Vapore Serie Bianca.

L’ultimo, appena terminato, Persone normali di Sally Rooney (Einaudi).

In mezzo ce ne sono stati tantissimi altri. Alcuni brutti, altri talmente belli da costituire le soddisfazioni più belle.

E la cosa più meravigliosa e fantastica e incredibile in assoluto è che ho ancora talmente tanti libri da leggere che una vita intera non mi basterà.

beautiful blooming blossom

Su Blufiordaliso vi parlo delle mie letture, vi do dei consigli, discuto sui vari social di quanto ci piaccia il tale autore o il tal libro.

Amo farlo. Il confronto è sempre pacato e rispettoso e di questo devo ringraziare voi, ovvero la community di lettrici e lettori che mi segue ogni giorno e condivide con me gioie e dolori letterari.

Non siamo tantissimi (se si stanno a guardare i numeri dei grandi book blog italiani), ma si sa che nella botte piccola c’è il vino buono e noi siamo di qualità eccelsa!

Blufiordaliso cresce sui social con le sue sole forze: uso pochissimo le sponsorizzazioni su Facebook e non ho idea di come si possano attivare quegli stranissimi bot Instagram (?) che accrescono il numero di followers e che sento denigrare da molti (perciò me ne tengo a debita distanza!).

Non ho grandi strategie di gestione dei social (e in materia sono pure un po’ ignorante, lo ammetto), ma preferisco la genuinità dei contenuti che posto e penso che ogni like sia così più autentico che mai.

E questo compleanno?

Beh, questo compleanno Blufiordaliso lo vive insieme a voi, con ciò che lo ha contraddistinto in due anni (fiori, libri, parole) e con il desiderio di poter fare sempre di più e meglio in futuro.

In autunno (molto probabilmente il prossimo mese) riprenderà la collaborazione con Irene, la poetessa di Ritenzione lirica, e il nostro articolo mensile condiviso e contaminato di poesia tornerà a farvi compagnia.

Tra meno di una settimana ripartirà il Gruppo di Lettura Adulti di Bufò, di cui sono la referente, e il 3 Ottobre debutterà anche il Gruppo di Lettura Classici, dedicato ai classici del Novecento.

A Marta, la soave libraia di Bufò, Blufiordaliso deve molto. Lei ha accolto la vostra blogger con un sorriso raggiante e tanta voglia di fare, prima ancora che questo spazio online esistesse. Marta mi ha insegnato tanto del mondo letterario per l’infanzia, continuando a farlo a ogni chiacchierata, ogni ora trascorsa insieme.

Mi ha permesso di conoscere molti di voi. Di creare un Gruppo di Lettura (anzi, ora quasi due!) e di circondarmi, così, di anime meravigliose che una volta al mese non vedono l’ora di sedersi intorno a quel tavolo per condividere insieme la lettura scelta.

Cos’altro potrà accadere in futuro su Blufiordaliso, chi può saperlo?

Quel che è certo è che io continuerò a leggere e a scrivere articoli, per me e per tutti voi.

Continuerò a leggere tanti e bellissimi libri, perché senza non so stare, lo sapete.

E continuerò a scrivere anche qualcos’altro che non avrà la forma di un articolo da pubblicare sul blog o di un post social. Ma questo è un altro progetto, molto più lungo e laborioso.

Infine, qualche altro desiderio c’è, ma non posso svelarli tutti, altrimenti non si avvereranno.

Auguri piccolo Blufiordaliso: che il tuo terzo anno di vita sia bello come i due precedenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.