Lettura condivisa
3 commenti

Keep calm and ecco le nuove uscite!

contemporary-decor-decoration

Bentornati su Blufiordaliso, Lettrici e Lettori!

Inauguriamo il 2019 con il consueto articolo dedicato alla novità editoriali del mese di Gennaio, che sono parecchie e anche molto interessanti.

Leggere, leggere più che mai è uno dei buoni propositi della vostra blogger per l’anno nuovo.

Non che solitamente io non legga (non potrei vivere, altrimenti!), ma dedicarmici come per un bisogno primario è uno degli obiettivi.

Sono convinta da sempre che la lettura abbia degli effetti benefici potentissimi sulla persona, che aiuti, formi, sostenga, migliori la qualità della vita. E questo, secondo me, vale tanto per la lettura individuale quanto per quella condivisa.

Uno dei motivi per cui ho deciso di creare Blufiordaliso, nella calda estate del 2017, è stato anche il desiderio di raccontare quanto questi due tipi di lettura siano fondamentali: scrivere di lettura, insomma. Durante questo anno appena iniziato vi parlerò molto di lettura, mostrandovi le sue forme e declinazioni.

Sto cercando di strutturare sempre meglio l’attività di blogger, affinando strumenti tecnici di cui prima non sapevo molto e con i quali ora sto entrando in confidenza. Tra pochi giorni inizierà un nuovo percorso di studio molto, molto interessante, che desideravo compiere da tempo e ve ne parlerò sicuramente. Le collaborazioni aumenteranno, con nuovi amici che verranno a trovarci e daranno il loro personale punto di vista sul mondo dei libri.

Insomma, passeremo parecchio tempo insieme, se vorrete.

E ora, abbandoniamo le ciance e tuffiamoci tra gli scaffali.

blufiordaliso-collage-novità-gennaio_1

Immagini tratte da (nell’ordine): pagina Fb Sellerio Editore, pagina Fb La Nave di Teseo, pagina Fb Garzanti Editore, pagina Fb Fazi Editore, profilo Fb Alberto Schiavone

Rien ne va plus di Antonio Manzini (Sellerio) – in libreria dal 10/01. Sono passate poche ore, Fate il vostro gioco si è appena concluso, ma Rocco Schiavone non è soddisfatto. Un’indagine terminata a metà non può dirsi chiusa e se manca il movente uno come lui non si accontenta. Pronti per un nuovo episodio in compagnia del poliziotto più schivo e profondamente umano che ci sia?

Serotonina di Michel Houellebecq (La Nave di Teseo) – in libreria dal 10/01. Uscito il Francia il 4 gennaio con un’invasione da 320.000 copie nelle librerie (esaurite in poche ore), si può dire che il nuovo romanzo dell’autore di Le particelle elementari sia stato atteso come non mai: anziché gilet gialli in queste pagine abbiamo degli allevatori che bloccano l’autostrada A3 della Normandia. E che fanno tristemente sul serio, giungendo a una deriva violenta inevitabile. La genialità impazzita di Houellebecq è tornata e non ci resta che scoprire dove ci porterà.

Dolcissima abitudine di Alberto Schiavone (Guanda) – in libreria dal 10/01. Allora, sono emozionata. Vi confesso che, quando ho visto questo romanzo tra le uscite, la prima cosa a colpirmi è stata la copertina. Poi ho letto titolo e nome dell’autore e bon. Da torinese, mi sto crogiolando in questa dolce, sabauda storia, che ha per protagonista Piera Cavallero alias Rosa, la prostituta di quartiere che, all’inizio del libro, sta partecipando al funerale del suo ultimo cliente. Ma quel momento è solo la temporanea fine di una storia cominciata molto tempo prima…

La vita inizia quando trovi il libro giusto di Ali Berg e Michelle Kalus (Garzanti) – in libreria dal 10/01. Coccoliamoci un po’ con la storia di Frankie che, praticamente come noi, crede che i libri abbiano tutte le risposte. Lettrice impavida da tutta la vita, ora si è messa in testa di trovare l’anima gemella proprio con dei libri, che lascia in giro per la città con il suo indirizzo di posta elettronica scritto all’interno. Viviamo con lei questa avventura: a volte celebrare i libri con leggerezza e buonumore è proprio quello che ci vuole.

Madonna col cappotto di pelliccia di Sabahattin Ali (Fazi Editore) – in libreria dal 10/01. Tuffiamoci nella Storia, facciamo un salto negli Anni Trenta, tra Ankara e Berlino. Gli ingredienti per un gran bel romanzo ci sono tutti: un segreto custodito per tutta la vita, una storia d’amore, tutta la bellezza dell’arte. Non vi voglio dire altro. Se non, correte in libreria a prenderlo!

blufiordaliso-collage-novità-gennaio_2

Immagini tratte da (nell’ordine): sito Giangiacomo Feltrinelli Editore, pagina Fb Adelphi, sito Giulio Einaudi Editore, sito Tunué, profilo Fb Michela Marzano

Facciamo che ero morta di Jen Beagin (Einaudi) – in libreria dal 15/01. Se abbiamo bisogno di un romanzo schietto, vivido, americano, questo fa per noi. Mona è una bislacca donna delle pulizie del Massachusetts. A un certo punto, però, incontra Mister Laido e tutto precipita. A causa sua, Mona lascia tutto e si trasferisce a Taos, New Mexico, in una comunità di fricchettoni new age e nullafacenti che, con tutta la loro stranezza, riusciranno a far sollevare la polvere nascosta sotto il tappeto della sua vita. E lei non avrà più bisogno di fingersi morta, come nei giochi della sua infanzia.

Stella di Takis Würger (Feltrinelli) – in libreria dal 17/01. Rimaniamo a Berlino, questa volta negli Anni Quaranta: si consuma durante folli notti nel pieno del secondo conflitto mondiale la storia d’amore sbilanciata e ossessiva di Kristin e Fritz. Lei bella, scaltra e con qualcosa di nascosto; lui ingenuo e spaesato. Ma quanto tempo ci vorrà per ribaltare i ruoli? Molto poco. Soprattutto quando Fritz scoprirà che Kristin in realtà è Stella e che la sua è una vita sul filo del rasoio.

La pista di ghiaccio di Roberto Bolaño (Adelphi) – in libreria dal 17/01. Tranquilli, avete letto bene. Tra pochissimo potremo leggere nuove pagine di questo straordinario autore, racchiuse in un romanzo definito dalla critica un giallo notturno e cubista. In quella che fu la prima pubblicazione dello scrittore cileno e spagnolo d’adozione, prematuramente scomparso, troviamo la tecnica delle confessioni incrociate, adottata per questa storia molto prima che la scoprissero gli sceneggiatori delle principali serie americane che oggi vanno più di moda. Non so a voi, ma a me è già partita la curiosità.

Idda di Michela Marzano (Einaudi) – in libreria dal 22/01. Tra le succulenti novità di Gennaio, spicca anche il ritorno di Michela Marzano con questa nuova storia di identità, ricordo, memoria. Alessandra, biologa, insegna a Parigi, dove vive con il compagno Pierre. Da anni non torna in Salento, la sua terra d’origine, nel tentativo di lasciare da parte il passato troppo ingombrante. Cosa succede, però, quando è necessario fare i conti con la perdita e il progressivo allontanamento dalla vita? Annie, la madre di Pierre, sta perdendo la memoria, viene ricoverata in clinica e Alessandra passerà molto tempo con lei. Tempo prezioso, durante il quale si riscoprirà figlia e parte di una famiglia che, irrimediabilmente, porta con sé il passato che fa paura.

La vita che desideri di Francesco Memo e Barbara Borlini (Tunué) – in libreria dal 24/01. Chiudiamo la rassegna delle novità di Gennaio con una graphic novel che custodisco nel cassetto delle nuove uscite da quando ho ricevuto la mail con le anticipazioni dalla casa editrice. Non sono una lettrice accanita di questo genere di romanzi, devo ammetterlo, ma questa storia non vedo l’ora di scoprirla, perché quello che posso sapere già ora mi incuriosisce parecchio: seguiremo Giulio, il protagonista, lungo trent’anni di Storia italiana, dal 1914 fino al 8 settembre 1943. E con una cornice così a disposizione, non potremo che ritrovare una magnifica storia.

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.