Scrivere
Lascia un commento

Cose che succedono in 365 giorni

torta di mele

Eccoci qui, arrivati a soffiare sulla prima candelina di questo blog: un anno di vita, trascorso dal 13 settembre 2017, giorno della messa on-line ufficiale.

Giorno dal quale nell’etere è comparso Blufiordaliso.

É stato bello progettarlo: scegliere i font, il tema, la palette dei colori. Per tutto questo devo ringraziare la bravissima Ljuba Daviè (https://www.ljuba.it/), che con infinita pazienza mi ha spiegato molto, supportandomi (e sopportandomi!) in ogni momento e che tuttora si occupa del dietro le quinte, con i suoi click invisibili che mantengono in forma il sito.

Io ho scritto i testi, trovato le immagini. Posto in essere le azioni che continuo a compiere da un anno, tutte le volte che decido di pubblicare un post.

In realtà vorrei fossero molte di più le volte in cui il magico pulsante Pubblica rende visibili parole e pensieri. É sempre questione di tempo, che notoriamente scarseggia nella vita di tutti, e che io rincorro costantemente come una chimera.

Le belle sensazioni, però, quelle che smuovono le farfalle che abitano lo stomaco, sono a ogni Pubblica di più e di questo non posso che essere felice.

Cerco di mantenere Blufiordaliso un bel posto dove passare del tempo, un luogo dove leggere qualcosa di interessante e con una buona qualità.

Accanto al blog ci sono anche i social, senza i quali, ormai, saremmo tutti un po’ persi.

Blufiordaliso abita il mondo Facebook, ad esempio, come si vivono le case al mare o in montagna, quelle delle vacanze. Lì si fanno cose diverse e i ritmi non sono quelli di ogni giorno. Lì si sperimentano nuove ricette e si fanno conoscenze. Ecco, il Blufiordaliso social è un’altra parte del Blufiordaliso blog, complementare e diversa.

papaveri e fiordalisi

In questi 365 giorni ho incontrato magnifici libri, perdendomi ripetutamente tra le loro pagine.

In un anno ho incontrato persone meravigliose nei Gruppi di Lettura e al Salone Internazionale del Libro di Torino o a Tempo di Libri a Milano, la prima fiera di settore vissuta da blogger.

In questi 365 giorni ho scritto parecchio, facendo innumerevoli esercizi e gettando nel cestino intere cartelle.

In un anno ho visto posti e osservato le nuvole, perché non riesco mai a resistere.

In questi 365 giorni la vita è andata avanti, con annessi momenti belli e brutti, esami, corsi, sedute di fisioterapia e qualche volo aereo.

Insomma, forse è proprio il momento giusto per soffiare sulla prima candelina di Blufiordaliso, trionfante su una torta che può soltanto essere di mele e con la panna montata, ché alle passioni non si deve mai rinunciare. E questa torta di compleanno è fatta con una ricetta speciale, una ricetta che potete trovare qui http://www.nudaperla.it/apple-pie/, sul blog di un’amica cara, Lucia Gaiotto, foodblogger e scrittrice, che non smetterò mai di ringraziare per tanti motivi (ma soprattutto per questa apple pie!).

Per festeggiare un compleanno, poi, ci vogliono degli amici speciali, e Blufiordaliso è un blog molto fortunato, perché la loro compagnia è una gioia che ti fa sentire a casa, come mi sento io quando varco la soglia di una libreria magica, questa qui http://www.libreriabufo.it/, e Marta Bianco mi svela lo Scaffale della Libraia in tutta la sua bellezza.

adult-beautiful-blur-281417

Quando festeggiamo un compleanno non possono mancare i progetti per il futuro e ora gli occhi iniziano a brillare. Blufiordaliso non si ferma mai e pensare alle collaborazioni, ai nuovi articoli da pubblicare, ai romanzi da scoprire e al piano editoriale a cui attenersi… beh, significa pensare a qualcosa di bello. E si parte subito, tra pochissimi giorni, con un melting pot scoppiettante, insieme a Irene Moccia e al suo blog https://ritenzionelirica.net/.

Infine, ci sono i desideri e io ho deciso di organizzarmi bene. Ho deciso di soffiare lentamente e di pensare velocissima, così da poterne esprimere tantissimi, uno dopo l’altro, in ordine sparso e senza classifica. Che ve ne pare?

I desideri, naturalmente, non si possono rivelare, ma un pensiero sfugge e non posso trattenerlo: chissà se le stelle in questo momento brillano un po’ di più nello sguardo di tutti coloro che scoprono una storia splendente, tra le pagine di un libro, cullati dalle parole di chi scrive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.